Bioplastica da depurazione fanghi | Packaging Observer - Packaging News
Home » Ambiente » Bioplastica da depurazione fanghi

Bioplastica da depurazione fanghi

0
0

0
0
0

Nell’impianto pilota olandese di Bath, gestito dall’autorità idrica Brabantse Delta, si produce la bioplastica PHA da fanghi di depurazione.

Il progetto Phario, ora nella fase dimostrativa, per il trattamento e la purificazione dei fanghi impiega batteri in grado di produrre 0,47 g di PHA per ogni grammo di materia organica presente nei fanghi.

Nell’attuale fase dimostrativa (2017-18), il progetto prevede la produzione di 100 t/anno di PHA, che saliranno a 2.000-5.000 t/anno nella prima fase commerciale e di valorizzazione del materiale (2019-2021) per arrivare a oltre 10.000 t/anno a regime.

Il progetto è finanziato dal governo olandese e annovera tra i partner Veolia Water Technologies, l’ente idrico Brabantse Delta, De Dommel and Fryslan, STOWA, KNN e Slibverwerking Noord-Brabant.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?