Home » Ambiente » Confezioni pro-riciclo

Confezioni pro-riciclo

0
0

0
0
0

Tifabene, nuovo marchio di pasticceria e biscotteria artigianale biologica di Le Deliziose (Pasticceria Artigianale, Bisceglie-BT) rafforza il messaggio di naturalità, di rispetto dell’ambiente e delle persone anche nel packaging delle sue 20 referenze (12 di biscotti, 8 di pasticceria) attraverso 3 momenti d’uso. Per le 8 proposte di pasticceria, si è cercato di mitigare l’impatto dei materiali: fragilità e umidità naturale del prodotto richiedono un sistema di imballaggio rigido, a tenuta e in grado di proteggere anche in valigia (la gamma è presente anche in alcuni shop aeroportuali italiani). L’astuccio in cartoncino contiene una vaschetta in materiale plastico, a sua volta protetta da un film flessibile in poliestere. Per agevolare i clienti con esigenze particolari, su tutti i prodotti, la presenza o assenza di ingredienti desiderati, non desiderati o che caratterizzano e distinguono i prodotti da quelli industriali è evidenziata in modo chiaro e leggibile (es: olio d’oliva estratto a freddo, senza lattosio, uova, lievito, senza grassi idrogenati, dolcificato con malto di mais, no OGM, ecc.).

Infine, su tutte le referenze si indica chiaramente con parole semplici e con la riproduzione stilizzata della confezione come va effettuata la raccolta differenziata: per esempio, se esiste un astuccio esterno in cartoncino, questi è nominato, riprodotto e messo vicino a un simbolo del contenitore della raccolta differenziata, nominato e riprodotto. “Nonostante non vi sia una normativa di riferimento per informare il consumatore finale sul conferimento differenziato dei rifiuti – precisa Loredana Dellisanti dell’agenzia Fever (fevercrea.com) che ha curato il packaging delle linee – abbiamo scelto termini di uso comune, colori che al consumatore richiamano determinati materiali, sequenze lineari. Ne risulta un linguaggio comprensibile ai bambini come agli anziani, agli stranieri residenti in Italia e ai consumatori non italiani. Quello della pittografia per la gestione a fine vita del packaging è un ambito che avrebbe bisogno almeno di linee guida”.

Autore: Luca Maria De Nardo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer