Home » Imprese & Mercati » Legno » EPAL, termometro dei consumi

EPAL, termometro dei consumi

0
0

1
0
0

IMG_4067RIDTermometro dell’andamento economico, il pallet EPAL cala come produzione del nuovo del 13,4% rispetto al 2012: 4.267.541 unità fra gennaio-dicembre 2013 rispetto ai 4.928.059 dell’anno precedente. Ad arginare il calo la crescita degli EPAL riparati che, con un +4% (pari a 3.505.556 pezzi), hanno consentito di contenere il rallentamento complessivo del marchio a -6,3% (7.773.097 pezzi). “I dati 2013 – spiega Angelo Scaroni, membro del comitato tecnico EPAL di Conlegno – pur evidenziando la debolezza dell’economia, sottolineano due tendenze che nei prossimi anni si accentueranno sempre più: da una parte l’incremento degli acquisti dall’estero di pallet finiti – la forbice tra costo della materia prima e costo del manufatto si è praticamente ridotta a zero – porterà a una graduale riduzione della produzione italiana di bancali; dall’altra, dopo dieci anni di produzione di pallet EPAL, è stato raggiunto un parco bancali tale da indurre le aziende a sfruttare maggiormente il prodotto riparato”. Per quanto riguarda i prezzi della materia prima nel prossimo trimestre è prevista una situazione di stabilità dovuta, come è stato evidenziato nel recente incontro misto italo-austriaco, a un inverno particolarmente rigido (che ha rallentato i tagli in foresta) e all’ancora debole domanda del mercato interno.

 

Autore: Luca Maria De Nardo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer