Home » Sicurezza » Export: più sicurezza per prodotti e imballi

Export: più sicurezza per prodotti e imballi

0
0

0
0
0

La globalizzazione degli scambi commerciali innalza il rischio biologico e potenzialmente favorisce la contaminazione degli ecosistemi. L’Italia è uno dei paesi che esporta maggiormente beni ad elevato valore aggiunto, dalla meccanica all’elettronica, dai beni strumentali a tutto il comparto dell’automazione. Sia i prodotti sia gli imballaggi, soprattutto di legno, possono trasformarsi in vettori di agenti biologici in grado di infestare o contaminare i territori di destino. Abras-foto sotto la firmaIn gergo tecnico, la spedizione in ‘regime di quarantena’ è lo soluzione che previene danni economici (stop doganale o respingimenti) e ambientali. Eni Borshi, dottoressa in chimica, quarantine manager e responsabile presso A.B.R.A.S.-Fidenza (PR) dei sistemi di gestione per la qualità e fitosanitario, illustra i termini del problema e delinea il quadro delle soluzioni. Leggi le soluzioni proposte dalla nostra esperta.

Autore: Luca Maria De Nardo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer