Home » Imprese & Mercati » Legno » Foreste, miniere di rinnovabili

Foreste, miniere di rinnovabili

0
0

0
0
0

Lo scorso 21 novembre Conlegno (sito ufficiale) ha celebrato la Festa dell’Albero donando un albero ogni 50 post pubblicati sui principali social utilizzando l’hashtag #unalberoè: per partecipare è stato sufficiente condividere su Facebook, Instagram e Twitter una foto, un disegno o un pensiero con protagonisti gli alberi. L’iniziativa “Per fare un albero ci vuole un hashtag” è stata promossa da Conlegno (Consorzio Servizi Legno Sughero) e Legambiente.

Boschi italianiIl desiderio di condividere l’impegno quotidiano di Conlegno per la salvaguardia del patrimonio forestale e della biodiversità è alla base della partnership con Legambiente e conferma un’assunzione di responsabilità e un impegno nel monitoraggio, controllo e attuazione dei regolamenti atti a migliorare le politiche di gestione e tutela dell’ambiente.

Il 2017 infatti sarà ricordato come un anno orribile per la devastazione prodotta dal fuoco che ha divorato anche gran parte del patrimonio naturalistico italiano. Nel 2017, secondo i dati elaborati da Legambiente (aggiornati al 30 ottobre scorso), sono andati in fumo, solo in Italia, ben 140.430 ettari di superfici boschive, pari al 293,0% del totale della superficie bruciata in tutto il 2016 (47.926 ettari).

Il problema degli incendi ha colpito anche il Portogallo che con 560.000 ettari bruciati ha pagato un tributo europeo del 60% degli ettari scomparsi quest’anno nel vecchio continente. Marc Palahí, Direttore dell’Istituto Forestale Europeo (sito ufficiale), ha dichiarato all’emittente Euronews : “In EFI diamo uno sguardo scientifico alla radice le cause degli incendi: gli effetti del riscaldamento globale, insieme con l’espansione di terreni forestali non gestiti a causa di spopolamento delle zone rurali, crea la tempesta perfetta per incendi boschivi catastrofici. L’attenzione deve essere spostato dalla soppressione del fuoco di soppressione alla prevenzione tramite la gestione delle foreste, per facilitare la resilienza delle foreste ai cambiamenti globali. Sviluppare una bioeconomia sostenibile delle foreste è fondamentale per tale trasformazione”.

economia forestaleSecondo la direzione generale del MIPAAF (sito ufficiale), nel 2018 dovrebbe essere varata la nuova legge nazionale forestale. In occasione del convegno ‘Innova_legno: innovazione e condivisione per una crescita sostenibile’, tenutosi lo scorso 10 novembre a Bergamo, la direttrice Alessandra Stefani  ha dichiarato: “Fra il 2009 e il 2017 si sono succeduti piani, forum, proposte di legge, un libro bianco, interventi normativi, senza tuttavia arrivare ad una nuova legge forestale nazionale che dovrebbe vedere la luce proprio nel 2018. Sarà una legge di coordinamento e di indirizzo, e costituirà uno strumento per consentire alla pubblica amministrazione di riappropriarsi di un ruolo, di definire la competenza in materia e di dimostrare la responsabilità”.

emanuele-orsini-presidente-assolegnoAssoimballaggi di FederlegnoArredo rammenta l’importanza di sviluppare l’economia forestale perché, come di recente ricordato dal presidente Emanuele Orsini, ben l’80% del legno utilizzato per la produzione di imballaggi in legno proviene dall’estero. Sempre di recente lo stesso presidente ha firmato un accordo di programma con Regione Emilia-Romagna per la valorizzazione delle risorse boschive, un modello estensibile ad altre Regioni italiane.

 

Autore: Luca Maria De Nardo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer