Home » Smart Pack » Checkpoint e il futuro del pdv

Checkpoint e il futuro del pdv

0
0

0
0
0

checkpoint_systems

Checkpoint Systems (sito ufficiale), fornitore di soluzioni per il retail a livello globale, ha di recente tenuto un’indagine di ricerca con l’Osservatorio Innovazione Digitale del Politecnico di Milano per studiare il futuro del mondo del retail a seguito delle innovazioni apportate al settore con la rivoluzione digitale.

Lo studio si è concentrato sulle possibilità offerte dai processi di digitalizzazione e di multicanalità dei retailer, nonché sugli investimenti e sui servizi offerti ai consumatori, i quali stanno divenendo sempre più il centro delle attività di retail. L’esperienza in store del cliente è difatti destinata a divenire sempre più interattiva, non solo per velocizzare i processi d’acquisto ma anche per incrementare le possibilità di scelta e di personalizzazione dell’offerta, per poterne tracciare così anche le preferenze e le abitudini d’acquisto.

I dati raccolti dall’indagine forniscono un’immagine positiva della situazione italiana. I nostri retailer sembrano infatti essere in linea con quelle che saranno le dinamiche degli store del futuro: il 42% degli intervistati considera l’innovazione un fattore essenziale, e sta già operando con una strategia digitale strutturata; e pur se il 46% non dispone di una strategia definita, ben il 44% di questi dichiara di essere al lavoro per finalizzare questo processo di  transizione. Gli investimenti, inoltre, sono cresciuti dal 18% al 20% rispetto al 2016.

Anche per quanto riguarda la customer experience, l’indagine di Checkpoint Systems registra dati incoraggianti: è difatti del 91% la quota degli intervistati che affermano di aver apportato una o più innovazioni digitali nel corso del 2017. Il 40%, invece, ha considerato di inserire nel prossimo futuro sistemi quali cassa evoluta, mobile POS, programmi di sales force automation accettazione di coupon e loyalty, indoor positioning, vendita online nello store, chioschi, totem e touch point.

La capillarità delle tendenze digitali nel settore è infine percepibile anche da altri fattori: cresce al 95% la percentuale dei retailer tradizionali che integrano il digitale (+7% rispetto al 2016), ed il 20% di chi ha inserito innovazioni nei suoi maggiori punti vendita dichiara di voler estendere questi plus alla sua intera rete di distribuzione.

Autore: Giorgio Sala

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer