Home » Imprese & Mercati » Plastica » Bio-borse in Francia: i requisiti per le bio borse

Bio-borse in Francia: i requisiti per le bio borse

0
0

0
0
0

La pubblicazione dei requisiti minimi per le shopping bag monouso in Francia, raccoglie il plauso degli operatori del comparto bioplastiche. “Accogliamo con favore – afferma Christophe Doukhi-de Boissoudy, presidente del Club Bio-plastiques – la mobilitazione delle autorità pubbliche per realizzare questa misura, che permette agli operatori del settore di godere delle ricerche compiute per sviluppare nuove plastiche degradabili e compostabili, che riduranno la nostra dipendenza dalle fonti fossili. Questo decreto contribuirà a ridurre l’inquinamento da borse di plastica e darà nuovo vigore all’industria dei converter, dal momento che ora il 90% delle buste per frutta e verdura sono importate.”
Lo scorso agosto, in Francia sono state bandite le borse per la spesa in plastica usa e getta, nell’ambito della legge sulla transizione energetica e la crescita green. Le precisazioni recentemente pubblicate diverranno effettive dal primo luglio 2016. Da quel momento per essere a norma di legge, le shopping monouso (spessore 50 micron) dovranno rispondere agli standard di compostaggio domestico ed essere costituite per almeno il 30% da plastiche di origine rinnovabile, una quota che salirà progressivamente al 40% (2018), 50% (2020) e 60% (2025).

Autore: Elena Consonni

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer