Home » HP News » Il meglio di Marchesini a Interpack 2017

Il meglio di Marchesini a Interpack 2017

0
0

0
0
0

Al prossimo interpack (4-10 maggio Düsseldorf), Marchesini Group presenta una selezione di macchine per il packaging farmaceutico e cosmetico: cinque linee e 12 macchine singole, che coprono quasi tutto lo spettro del confezionamento primario e secondario, dai blister alle siringhe, dal conteggio agli stickpack, fino ai vasetti, ai tubetti e al confezionamento finale di questi prodotti in fardelli e cartoni. Presso lo stand (A65/A79) l’azienda di Pianoro presenterà anche novità in anteprima assoluta.

Tra le linee. Integra 520 V, la più veloce linea robotizzata per il confezionamento dei blister firmata Marchesini Group, sarà proposta insieme alla nuova etichettatrice Neri BLA 525 e alla nuova FA 04 veloce di Multipack, realizzate entrambe per gestire il flusso di 500 astucci al minuto provenienti dall’astucciatrice Cinquecento. Tra i punti di forza della BLA 525 c’è la presenza di un dispositivo cadenzatore brevettato, che provvede a distanziare e a posizionare gli astucci in arrivo dall’astucciatrice su nastri dentati ad apertura regolabile, che impediscono eventuali slittamenti. A valle della linea c’è la nuova FA 04 veloce, sviluppata dalla FA 04 classica, in grado anch’essa di assorbire un flusso produttivo fino a 500 astucci minuto e la nuova incartonatrice per Track and Trace MC 820 TT. Tra gli altri prodotti,  sarà esposto anche un pre-alimentatore che movimenta circa 3mila compresse al minuto e utilizza una nuova tecnologia sviluppata internamente, chiamata Valida, per la verifica dell’integrità di ogni singola compressa e l’eventuale scarto della stessa prima dell’alimentazione nel blister. Proprio per interpack è stata realizzata una linea verticale per vasetti con un fine linea inedito formato dalla nuova astucciatrice MAV 60 e dalla nuova avvolgitrice automatica Farplus C.

Macchine singole, due nuovi modelli. In mostra allo stand ci saranno l’astucciatrice MA 400, frutto di un restyling integrale che ne ha migliorato ergonomia e facilità d’uso, e la BLA 420 CW per Track and Trace, sviluppata dalla divisione Neri specializzata nella produzione di macchine per etichettare e tracciare astucci. In particolare, la BLA 420 CW è stata dotata di una cella di carico completamente integrata nel suo sistema di trasporto a passo, in grado di effettuare il controllo peso di ogni singolo astuccio. Questo sistema, oltre a risultare notevolmente più compatto, fa sì che questa unità sia in grado di verificare la posizione degli astucci in ogni momento a partire proprio dalla fase di pesatura: se il peso è corretto, sul prodotto vengono eseguite anche le operazioni successive (serializzazione, bollinatura e sigillatura), se invece non risulta corretto, non vengono effettuate le operazioni successive e viene messo in scarto, secondo la logica di lavoro di tipo “Fail Safe”.

 

Autore: Elsa Riva

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer