Home » Imprese & Mercati » Plastica » Imballi sottili in plastica in sviluppo

Imballi sottili in plastica in sviluppo

0
0

0
0
0

Secondo quanto riportato nel consueto report sul Thin Wall Packaging, pubblicato da AMI Consulting, nel 2015 il comparto ha consumato 3.1 milioni di tonnellate di polimeri, denotando una certa stabilità. Il desiderio di aumentare i margini e migliorare la quota di mercato spinge il settore a investire nel miglioramento dei materiali e dei processi, facilitando l’apertura di nuove applicazioni per gli imballi in plastica rigida sottile.
Nello stesso periodo si sono registrati dei cambiamenti nella filiera: per migliorare le proprie performance i leader del settore hanno dismesso business non strategici e sono emersi converter di grosso calibro capaci di competere su scala internazionale, come Reynolds (Rank Group), Berry Plastics e Amcor. Nel 2015, i primi 10 converter europei di Thin Wall Packaging, costuituivano da soli il 43% del mercato; il resto è estremamente frammentato e ci si aspetta un ulteriore consolidamento.
Il mondo della distribuzione è il principale cliente del settore e richiede elevati standard qualitavi. L’industria di marca per sfuttare al meglio tutte le opportunità di mercato e ridurre i rischi utilizza diversi tipi di imballaggio, potendo così confrontare costi e performance.

Autore: Elena Consonni

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer