Home » Imprese & Mercati » Italia-Romania, interscambio felice

Italia-Romania, interscambio felice

0
0

0
0
0

In aumento gli scambi commerciali fra Italia e Romania: +8,55% nel 2015 (un valore complessivo di 13,64 miliardi di euro). In particolare, la Romania ha esportato verso l’Italia beni per un valore pari a 6,79 miliardi di euro (+8,7% rispetto al 2014), mentre le importazioni dall’Italia hanno raggiunto un valore di 6,86 miliardi di euro (+8,4% rispetto al 2014). Secondo dati ufficiali, nel 2015 l’Italia si è classificata al secondo posto dopo la Germania sia nella graduatoria dei Paesi fornitori sia in quella dei mercati di destinazione dell’export romeno, con una quota sul totale interscambio della Romania pari all’11,6% (12,4% del totale export e 10,9% del totale import). Inoltre, solo nel 2015 2.000 nuove aziende italiane si sono registrare nel sistema industriale e comemrciale romeno. Secondo gli studi G & P Consulting e Mihaela Grama-Popovici, specializzati in assistenza bi-laterale alle imprese coinvolte in questi scambi, le ragioni sono nella tassazione sugli utili al 16%, nella tassazione sui dividendi del 5%, nei recenti finanziamenti UE per la Romania, che nel periodo di 7 anni compreso fra 2014 e 2020 ammontano a complessivi 48 miliardi. (nella foto: la Romania è a valore la quinta fonte diretta di approvvigionamento di legno per l’industria italiana insieme alla Cina)

Autore: Elsa Riva

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer