Home » Imprese & Mercati » Beverage » La sostenibilità di Carlsberg

La sostenibilità di Carlsberg

0
0

0
0
0

Con l’edizione 2015 del bilancio di sostenibilità ResponsiBEERity, Carlsberg Italia fa il punto sull’evoluzione del proprio approccio alla sostenibilità dal 2011, anno di pubblicazione del primo report ambientale. In cinque anni, il birrificio italiano del Gruppo danese, a fronte di un +20% di produzione di birra, ha ridotto del 50% i rifiuti, avviando al recupero il 100% di quelli prodotti e ha abbattuto l’emissione di CO2 nell’atmosfera di 28.000 tonnellate. Questi numeri, che si riferiscono all’intero ciclo di vita del prodotto, sono il frutto dell’introduzione dell’innovativo sistema di spillatura della birra DraughtMaster in fusti di PET.

alberto-frausin-carlsbergL’analisi LCA evidenzia le differenze di impatto tra PET e vetro, dove solo le emissioni di CO2 sono, rispettivamente, di 36 kg e 131 kg. “DraughtMaster ha rivoluzionato il segmento della birra alla spina – ha dichiarato Alberto Frausin, amministratore delegato di Carlsberg Italia -, ha avuto un impatto dirompente sul mercato ed è l’elemento accelerante del nostro impegno verso l’ambiente”. I vantaggi del fusto di PET rispetto al vetro riguardano anche la qualità e la freschezza della birra. Mentre in bottiglia una birra va consumata subito, nei fusti di PET rimane inalterata fino a 31 giorni dopo l’apertura. Carlsberg entra nella storia della birra italiana nel 1975, siglando un accordo con Industrie Poretti per la produzione e distribuzione dei marchi Tuborg e Carlsberg; dal 2002 il birrificio italiano diventa di proprietà totalmente danese.

Salva

Autore: Elsa Riva

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer