Home » Ambiente » Ladurner a Ecomondo

Ladurner a Ecomondo

0
0

0
0
0

In occasione di Ecomondo 2017 Ladurner (sito ufficiale), specialista in soluzioni tecniche per la gestione dei rifiuti, ha ampliato l’offerta aprendosi al settore del cosiddetto ‘waste collection equipment': il comparto dei mezzi per la raccolta dei rifiuti è infatti il primo anello della catena della gestione degli RSU che richiede sempre di più mezzi flessibili, di dimensioni adatte sia ai centri storici sia ai grandi quartieri moderni, capaci di ottimizzare la logistica e i suoi costi anche e soprattutto con la riduzione volumetrica dei rifiuti.

Ecco quindi presentati a Rimini i nuovi veicoli LC5 e LC7, che rappresentano la  risposta alle necessità di raccolta “porta a porta” all’interno dei centri urbani e storici. Sono minicompattatori a caricamento posteriore, dotati di un sistema di pala carrello gestito da un PLC con impianto CAN BUS. Per le loro caratteristiche di agilità e versatilità offrono la soluzione per l’accoppiamento e lo scarico rifiuti all’interno di autocompattatori di media/grande taglia. Punti di forza esclusivi sono rappresentati dalla solidità costruttiva e da soluzioni a garanzia di una maggior sicurezza e comfort per l’operatore nonché di un ridotto impatto acustico e ambientale. Le versioni più grandi (LC10, LC 18 ed LC25) saranno presentate in occasione di IFAT 2018.

Ladurner è specializzata in progettazione, costruzione e gestione di impianti per il trattamento dei rifiuti solidi urbani e la produzione di energia rinnovabile da rifiuti solidi, liquidi e da biomasse agricole.

Autore: Elsa Riva

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer