Sterilizzazione a microonde per food packaging | Packaging Observer - Packaging News
Home » Imprese & Mercati » Food » Le microonde MATS per l’e-commerce

Le microonde MATS per l’e-commerce

0
0

0
0
0

Solve for Food (sito ufficiale), startup fondata nel 2015 con sede a Bentonville (Arkansas), sta raccogliendo fondi per un progetto riguardante un innovativo metodo di sterilizzazione per l’industria alimentare.

L’azienda statunitense vuole promuovere un sistema basato su un’azione combinata di immersione in acqua calda e utilizzo della tecnologia a microonde: una tecnica che riduce drasticamente l’esposizione dell’alimento al calore, permettendo così di poter confezionare il cibo con sicurezza e rapidità, e facendo a meno di additivi chimici quali conservanti, coloranti, esaltatori di sapidità ecc, oltre a ridure considerevolmente i livelli di sodio.

Il processo MATS (Microwawe-Assisted Thermal Sterilization), questo il nome del metodo promosso dalla startup, sarà destinato all’industria alimentare, ai ricercatori e alle organizzazioni non profit, ed avverrà presso il Food Innovation Center, l’edificio che l’azienda ha in programma di costruire a Springdale. Solve for Food dichiara di necessitare di 13 milioni di dollari per la costruzione del centro, ma sembra aver già trovato un investitore iniziale e potrebbe far sorgere l’edificio per la metà del 2019.

Il Food Innovation Center diverrà un centro di studio per lo sviluppo di questa innovativa metodologia di confezionamento, dove industria e ricercatori potranno testare l’utilizzo di MATS su ricette ed effettuare ricerche con i consumatori, con l’approvazione della Food & Drug Administration. Molte aziende alimentari avranno così la possibilità di perseguire la tendenza della ‘clean label‘, un’etichetta cioè “pulita”, libera da additivi chimici e sostanze che alterano la qualità originale del prodotto.

Il sistema di sterilizzazione MATS è un’opportunità anche per il commercio elettronico: le aziende che distribuiscono attraverso questi canali saranno infatti in grado di proporre prodotti di qualità che non necessita di processi di refrigerazione o imballaggi isotermici durante la catena distributiva e logistica.

Autore: Giorgio Sala

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?