Home » Imprese & Mercati » Pharma & Cosmetics » Marchesini e la prova del ‘9’

Marchesini e la prova del ‘9’

0
0

0
0
0

Il Gruppo Marchesini è presente a Pharmintech con una linea per blister e una per siringhe; le due proposte sono affiancate da 5 macchine automatiche singole indipendenti (stand alone).

Integra220 Marchesini GroupLa prima linea prova come in solo 9 metri di ingombro complessivo sia possibile integrare la termoformatura, il riempimento e l’astucciamento di blister in 5 stazioni, gestite da servomotori e di facile accesso: formatura, saldatura, gruppo perforazione e codifica, tranciatura. Alta è la velocità di produzione (150 pezzi al minuto) a bassa rumorosità. Il passaggio dal blister completo e tranciato all’astucciamento è diretto, senza passaggi intermedi, tramite robot a ventose a prelievo singolo che trasporta nel cassetto dell’astucciatrice. Accanto alla linea, una fardellatrice a balcone di facile utilizzo, che agevola ispezioni su tutte le parti interessate al flusso del prodotto. La prima linea si compone dunque di Integra 220, RoboCombi e FA 04.

FBZ 320, termoformatrice Marchesini per siringhe ad alta precisione e alta velocità

FBZ 320, termoformatrice Marchesini per siringhe ad alta precisione e alta velocità.

La linea per siringhe è invece specializzata nel confezionamento in vassoi termoformati al momento e nell’astucciamento delle unità termoformate e riempite: un robot preleva le siringhe pronte alla velocità di 80 cicli al minuto e con passo massimo di 50 mm; così alimenta la stazione di termoformatura, con tocco delicato e preciso, ma ad elevata velocità. Anche la tranciatura è precisa e veloce e riduce tendendo a 0 gli scarti rispetto a soluzioni analoghe. La linea prosegue con un robot a tre assi che preleva vassoi e cassetti termoformati, completi di siringhe, li impila e li avvia ai cassetti dell’astucciatrice. Questa seconda linea si compone dunque di Robomaster, FBZ 320, Robocombi e BA 400 Argento; il sistema riduce i tempi dei cambi formato, li rende semplici e sicuri, riduce scarti e sfridi, opera ad alta velocità.

BL A 420 è un’etichettatrice specializzata in serializzazione-tracciabilità per astucci di farmaci

BL A 420 è un’etichettatrice specializzata in serializzazione-tracciabilità per astucci di farmaci

Fra le soluzioni stand alone, il Gruppo Marchesini porta a Bologna una riempitrice sterile per fiale RSF 03 Corima, la velocissima RE 202 Neri (che applica da una a due etichette su flaconi tondi, ovali o sagomati in vetro, plastica o altri materiali, a 200 al minuto) e la RLF 200 sempre di Neri (che etichetta fiale, carpule e cartucce medicali di diametro tra 10 e 23 millimetri). Completano il panorama a Pharmintech la BL A420, un’etichettatrice specializzata in serializzazione-tracciabilità per astucci di farmaci, e la Millennium 120-2, nuova versione della soluzione standard a singolo canale Mill 120 per la chiusura di tubi in PE contenenti prodotti ATEX.

Una linea Marchesini completa per la tracciatura del farmaco (Track & Trace, Traccia e Rintraccia) sarà visibile anche nello stand di Sea Vision, specializzata in sicurezza del farmaco tramite sistemi di visione artificiale.

Il Gruppo Marchesini fattura 270 milioni (2015), conta 1.200 dipendenti tra sedi italiane ed estere, 14 divisioni produttive, 7 aziende acquisite e un’azienda partner, una rete di 30 agenzie e 15 filiali estere. Espone a Pharmintec-Bologna dal 13 al 15 aprile 2016 presso Hall 19 – Stand D59/E59.

Autore: Elsa Riva

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer