Home » Ambiente » Marine litter, colpa dei rifiuti

Marine litter, colpa dei rifiuti

1
0

0
0
0

Negli ultimi anni sta crescendo l’attenzione per i rifiuti marini, soprattutto quelli più evidenti, quelli galleggianti. Dal Mediterraneo a Venezia, emerge spontaneamente un quadro accusatorio nei confronti della plastica; è sotto i riflettori per evidenza (galleggia), per quantità e per caratteristica strutturale: si frammenta ed entra nel ciclo alimentare dei pesci. Ci sono almeno quattro fatti che inchieste ed articoli non dicono, forse volutamente: oltre il 37% dei campioni di rifiuti è legato al mondo delle sigarette (il loro carico inquinante e tossico è elevato, ancor di più se disperse in acqua); aumenta l’abbandono di deiezioni canine nelle città; le gomme da masticare tappezzano oramai i più bei centro storici d’Italia; infine, dai verbali delle sanzioni comminate dalle migliaia di corpi di polizia municipale dei comuni italiani, meno dell’1% è riferito a dispersione di rifiuti nell’ambiente: ergo, non c’è controllo. Non c’è controllo etico, nessuno ferma e sanziona i comportamenti dei consumatori, oltre che delle aziende.

Rifiuti a VeneziaSolo i consorzi di filiera del sistema Conai cercano di fare educazione in un panorama di disinteresse nazionale che parte sostanzialmente dalla politica. L’abbandono di rifiuti, da quelli marini agli stradali, dai campestri a quelli montani, comporta elevati costi per la rimozione e il trattamento, ma un costo ancor più elevato: le materie plastiche saranno portate nei tribunali, i consumatori no: potranno allegramente disperdere nell’ambiente altre tipologie di rifiuti senza che nessuno muova un dito. Il tiro al bersaglio sui polimeri è appena iniziato.

Autore: Luca Maria De Nardo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer