Nel 2024, le buste ad alta barriera | Packaging Observer - Packaging News
Home » No Name » Nel 2024, le buste ad alta barriera

Nel 2024, le buste ad alta barriera

0
0

0
0
0

Le preferenze dei consumatori per stili di vita sostenibili in combinazione con la necessità di prolungare la durata del prodotto sullo scaffale hanno determinato una crescita del mercato delle buste ad alta barriera, che trova potenziale applicazione nell’industria alimentare, delle bevande e degli alimenti per animali.

Secondo un’ indagine pubblicata a ottobre da Global Market Insight, il mercato globale, che nel 2016 era pari a 1,5 miliardi di dollari, dovrebbe superare i 300 miliardi entro il 2020. A guidare la crescita, la maggiore domanda di cibo confezionato così come di prodotti detergenti per la cura e la pulizia domestica, la diffusione del retail nei Paesi emergenti, la domanda di prodotti pastorizzati e sterilizzati. Dal punto di vista tecnologico, è aumentata la velocità dei macchinari e si è ridotto il tempo di riscaldamento mentre rivestimenti e film protettivi vantano maggiore resistenza e tolleranza al calore.

Oltre all’aspetto accattivante, le buste stand-up si distinguono per leggerezza, flessibilità e facilità di trasporto, mentre le possibilità di riciclo a fine vita e l’impiego di plastiche biodegradabili le rende ulteriormente interessanti.
Nei prossimi anni la crescita del mercato delle buste stan-dup, che nel 2016 valeva 650 milioni di dollari di cui oltre il 25% per le buste sigillate sui quattro lati, sarà trainata dagli alimenti per animali domestici, alimentari disidratati e snack.

Nelle 350 pagine della ricerca viene riportato che entro il 2024 il PE (polietilene) dovrebbe generare oltre 150 chilotonnellate mentre l’espansione del mercato delle buste a elevata barriera dovrebbe essere stimolata dal polietilene a bassa densità (LDPE) per applicazioni industriali e food & beverage. Le proprietà del polipropilene, come lucidità e chiarezza, contribuiranno a una crescita superiore al 5% con nuove applicazioni frutto dell’eccellente protezione da umidità e vapori nonché della resistenza chimica, per una migliore freschezza del cibo confezionato.

La consapevolezza e conseguente domanda di alimenti salutari contribuirà all’espansione del mercato dei succhi di frutta, ma anche di prodotti caseari, energy drink, bevande istantanee e vino. Da segnalare l’aumento del 5% previsto per i prodotti alimentari, guidato da snack, pasticceria e fast food, e in seguito alla necessità di packaging protettivo per la carne lavorata e gli alimenti pronti oltre che per garantire la sicurezza dei prodotti.

Nel 2016 il 55% dell’industria era coperto da buste ad alta barriera a cinque strati (ECOH, PE, PP o poliammide) mentre da qui al 2024 si prevede una crescita del 5,5% per le soluzioni a sette strati, in grado di proteggere aroma, freschezza, sapore del prodotto contenuto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?