Home » Ambiente » Occasioni per conoscere e per aiutare

Occasioni per conoscere e per aiutare

0
0

0
0
0

Swiss cows in Tanzania: the milk factory of NjombeDal 25 giugno al 31 dicembre 2013 le confezioni di latte parzialmente scremato UHT Granarolo confezionate contenitori in cartone poliaccoppiato Tetra Pak raggiungeranno gli abituali 8 milioni di famiglie consumatrici in Italia con un doppio messaggio di valore ambientale e sociale: sul lato della confezione si invitano i consumatori grandi e piccoli a visitare il sito www.africamilkproject.org e a registrarsi gratuitamente: questo gesto attiva automaticamente una donazione di kit scolastici (creati dal riciclo dei contenitori e formati da penne e quaderni) a 25mila bambini della comunità di Njombe in Tanzania, dove CEFA Onlus coordina uno dei numerosi progetti di auto-aiuto a popolazioni in difficoltà in tutto il mondo. La comunità di Njombe, in particolare, riceve supporto per la distribuzione di latte ad un prezzo agevolato nelle scuole primarie (58) con la richiesta di un contributo da part delle famiglie. A Njombe esiste dal 2009 una latteria sociale in cui lavorano 1.500 persone che garantiscono la pastorizzazione e il confezionamento per evitare dispersioni e contaminazioni di prodotto.

IL Swiss cows in Tanzania: the milk factory of NjombePROGETTO. A Njombe, uno dei distretti più poveri della Tanzania, CEFA ha promosso alcuni anni fa la costituzione di una cooperativa di allevatori di mucche da latte, che raccoglieva circa 150 famiglie socie. Da questa prima esperienza è stato sviluppato un programma zootecnico per la produzione e commercializzazione di latte e derivati, finanziato dal Gruppo Granarolo insieme al Ministero degli Affari Esteri Italiano. Così è nata nel 2009 la Njombe Milk Factory, una latteria sociale che emancipa la popolazione sia sul piano alimentare che lavorativo. Oggi sono 800 gli allevatori che portano qui il latte delle loro mucche e oltre 1.500 le persone impiegate grazie alla latteria. Si tratta di una vera e propria impresa sociale, che rappresenta una filiera produttiva autosufficiente sul territorio. Raggiunto l’obiettivo della sicurezza alimentare, CEFA e Granarolo hanno voluto fare di più per l’istruzione, fondamentale per realizzare un vero cambiamento sociale. La filiera della solidarietà si è dunque estesa fino al riciclo delle confezioni Tetra Pak del latte Granarolo, da cui grazie a Comieco vengono realizzati quaderni e penne che saranno distribuite alle scuole di Njombe. Un contributo importante se si considera che il Governo tanzaniano spende per l’istruzione 6 dollari per abitante all’anno e che su 4,2 milioni di iscritti alle elementari il 77% non ha né sedia né banco. Inoltre, il rapporto maestri-alunni è di 1 a 75, c’è un libro di testo ogni tre alunni e l’abbandono scolastico durante la scuola primaria raggiunge il 57%. immagine concorsoLa partecipazione al concorso, oltre ad attivare il dono del kit scolastico, prevede di vincere collane e quadri tipici della zona, realizzati dalle mamme dle luogo, ma anche 3 viaggi per 2 persone in Tanzania, proprio nella comunità di Njombe. A fronte di questo coinvolgimento, gratuito per i consumatori ma premiante sia sul piano etico sia su quello di numerosi regali in palio, è richiesto soltanto l’impegno a contribuire in termini di raccolta differenziata corretta che, sostenuta da Comieco, il quarto parner di questo progetto, permetterà la produzione dei kit scolastici.

 

 

Autore: Luca Maria De Nardo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer