Home » Design » Oli Extra: per l’export Zucchi punta al pack

Oli Extra: per l’export Zucchi punta al pack

0
0

0
0
0

A partire dallo scorso 21 giugno, Oleificio Zucchi è stato impegnato in una trasferta negli USA, dove ha preso parte a due tra i più importanti eventi fieristici mondiali dedicati al settore Retail e al Food & Beverage: FMI Connect a Chicago e Summer Fancy Food 2016 a New York. Per Oleificio Zucchi, specialista nella produzione di oli da oliva e oli di semi a marchio proprio e per marche private, la partecipazione alle due grandi rassegne oltreoceano si inquadra nella strategia di ulteriore ampliamento delle esportazioni della gamma oliva, sia rivolta alla GDO sia per il canale Ho.Re.Ca, sul mercato nordamericano. A entrambi gli eventi, infatti, la storica azienda di Cremona ha presentato in anteprima la gamma a marchio Zucchi appositamente studiata nella grafica e nei formati per meglio adattarsi alle abitudini di consumo del mercato USA, insieme alla campagna stampa dedicata a ‘l’Arte del Blending’ rappresentata dalle armoniose evoluzioni di una coppia di ballerini. Il costante impegno nel divulgare la tradizione e la cultura italiana del blending degli oli da olive, si tradurrà anche nel debutto negli States della Blending Experience ideata da Oleificio Zucchi. Il 20 giugno a Chicago, presso il ristorante Quartino, Giovanni Zucchi – AD e Blendmaster di Oleificio Zucchi – ha guidato i partecipanti in un coinvolgente percorso didattico-sensoriale alla scoperta di un’arte antica: la creazione di blend nati dall’unione di più oli da olive diversi per provenienza e peculiarità organolettiche.

Oleificio Zucchi Gamma USA completaL’olio da olive, per quanto i consumi in territorio USA siano in crescita negli ultimi anni, non viene utilizzato ancora con così alta frequenza come nei paesi mediterranei, quindi l’ideazione e progettazione della nuova gamma a marchio Zucchi dedicata al mercato statunitense ha premiato il formato da 500 ml, garantendo così una migliore conservazione del prodotto (l’olio è un bene deperibile nel tempo, una minor quantità in bottiglia può senz’altro aiutare in questo senso). In funzione dello sviluppo in questo mercato, sono state considerate variabili differenti nel linguaggio del packaging: la gamma EVO e Flavored Oil avranno il medesimo mood grafico (declinato a seconda delle referenze) per rendere immediato il riconoscimento dell’intera gamma a brand Zucchi, a differenza della gamma europea ed italiana in cui gli EVO e i 100% Italiani hanno una grafica differente per rispondere ad esigenze diverse ed articolate. Questa scelta aiuterà molto in fase d’acquisto, in quanto, gli shopper nordamericani non percepiscono come significativa la distinzione all’interno della gamma EVO tra oli di origine italiana e/o oli di origine europea. Ogni dettaglio, dal lettering utilizzato, allo sviluppo grafico e alla metodologia di stampa, sono stati minuziosamente pensati per valorizzare ed esprimere al meglio il posizionamento premium del prodotto.

Salva

Autore: Luca Maria De Nardo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer