Home » Ambiente » Olio esausto: a Siena c’è un nuovo punto di raccolta

Olio esausto: a Siena c’è un nuovo punto di raccolta

0
0

0
0
0

Con la recente attivazione del decimo punto di raccolta per gli oli alimentari esausti di provenienza domestica e da utenze produttive nella provincia di Siena, la Toscana si conferma tra le Regioni più virtuose nella gestione di questa tipologia di rifiuto con 83 punti di raccolta Olly® presenti sul territorio e 500.000 kg di olio raccolto nel 2015.
L’apertura del nuovo punto di raccolta si inserisce nel progetto di area vasta che Ato Toscana Sud, insieme al gestore dei rifiuti Sei Toscana, sta progressivamente estendendo a tutto il bacino di riferimento. La “casina” Olly®, a cui si accede attraverso la Olly® card, è posizionata a Siena presso il punto di vendita Coop delle Grondaie. Qui è possibile prelevare il bidoncino giallo adibito alla raccolta: una volta pieno va riconsegnato al punto di raccolta per il contestuale ritiro di un nuovo contenitore. Il servizio è gratuito.
Il ritiro e il lavaggio dei contenitori sono ad opera di Eco.Energia. Ogni mese attraverso la rete delle casine Olly® si recuperano circa 2.000 tonnellate di olio esausto, che può essere reimpiegato in diverse filiere: come biocarburante, per la cogenerazione oppure, secondo un progetto sperimentale avviato a Washington, per la produzione di bioasfalto, sostituendo il petrolio greggio con l’olio vegetale esausto come matrice per la copertura del manto stradale.

Autore: Elena Consonni

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer