Home » Imprese & Mercati » Packaging per elettronica ed elettrotecnica

Packaging per elettronica ed elettrotecnica

0
0

0
0
0

Export elettronicaIn occasione della seconda edizione dell’Open Day Attività Internazionali, ANIE Confindustria ha tracciato la nuova mappa la nuova della crescita mondiale nei mercati emergenti, con un focus sui settori di riferimento per le imprese ANIE quali energia, oil&gas, industria, costruzioni e trasporti ferroviari. Le stime prevedono per il 2014 un incremento dell’export dell’1,4% rispetto al 2013. Le esportazioni registrano un rafforzamento, pur in un contesto di incertezza dello scenario economico internazionale, influendo positivamente anche sull’andamento del fatturato totale del settore. Tra le aree individuate come più promettenti per l’industria elettrotecnica, spicca l’America, con un +10,8% delle esportazioni previsto per l’anno che si sta per chiudere; il quadro è un po’ meno roseo per l’elettronica, che potrà contare sull’Asia Orientale come unico mercato di riferimento in crescita rispetto allo scorso anno.

Secondo una recente indagine condotta dal Servizio Studi di ANIE, i consuntivi del primo semestre 2014, rispetto al secondo semestre dell’anno scorso, vedono un 71,4% di imprese affermare che il volume dell’export è aumentato o rimasto stabile. Le stime relative al secondo semestre 2014, rispetto al primo semestre dell’anno, sono ancora più incoraggianti: per il 53,1% delle aziende del campione il fatturato estero è in aumento, mentre per il 34,7% è rimasto stabile. Per le aziende ANIE, addirittura, l’internazionalizzazione è tra i fattori che hanno contribuito a modificare in maniera irreversibile la struttura organizzativa e la gestione delle risorse umane in azienda.

Sempre secondo questa indagine, i mercati esteri che hanno contribuito in misura maggiore alla crescita del fatturato delle PMI di ANIE sono stati: Unione Europea, Medio Oriente, Paesi europei extra-UE, America Latina e Nord America. Il 65% delle aziende intervistate ha dichiarato di aver intrapreso attività di sviluppo nei mercati esteri nel corso del primo semestre di quest’anno. Oltre alle esportazioni pure, le modalità di internazionalizzazione preferite in questo stesso arco temporale sono state la stipulazione di accordi commerciali in loco, l’avvio di joint venture, l’apertura di uffici di rappresentanza, siti produttivi e filiali commerciali estere. L’export manager risulta tra le figure professionali più ricercate nel comparto, richiesta da un quinto delle aziende associate.

Il mondo Anie-Confindustria ANIE riunisce 1.200 aziende, con  410.000 occupati, un fatturato aggregato di 56 miliardi di euro (di cui 29 miliardi di esportazioni) e invesitmenti medi in ricerca e sviluppo del 4% del fatturato, rappresentando più del 30% dell’intero investimento in R&S effettuato dal settore privato in Italia. I settori di Anie-Confindustria sono:
• apparecchi domestici e professionali
• ascensori e scale mobili
• automazione industriale
• cavi e conduttori elettrici
• componenti e sistemi per impianti
• componenti elettronici
• energia
• illuminazione
• industrie ferroviarie
• organi di trasmissione ed ingranaggi
• reti
• energie rinnovabili
• sicurezza e automazione edifici
Autore: Luca Maria De Nardo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer