Home » Imprese & Mercati » Pavia cresce in Italia e all’estero

Pavia cresce in Italia e all’estero

0
0

0
0
0

In occasione della manifestazione Autunno Pavese DOC 2017 al Castello Visconteo di Pavia (22-25 settembre), l’azienda pavese Proteco, specializzata in film flessibili e vaschette conformi alla normativa sul contatto alimentare, ha completato l’informazione presso il proprio stand esponendo l’infografica realizzata dalla Camera di Commercio di Pavia e dedicata al Cluster Packaging provinciale. Auspicabile che altre camere di Commercio seguano questo esempio per dare alle crescenti piccole imprese di prodotti tipici locali emergenti l’opportunità di dotarsi di idonei supporti tecnici per conservare e promuovere sia il brand e il prodotto sia il territorio.

IMG_9165La provincia di Pavia, secondo dunque le rilevazioni della Camera di commercio locale, ospita 92 imprese specializzate nel packaging in modo sia diretto sia indiretto; occupano 2.100 addetti, vantano insieme 90 brevetti. Nel 2012 il fatturato complessivo era di 542 milioni di euro, 549 l’anno dopo, 564 nel 2014 per arrivare ai 585 nel 2015. Il 49,4% delle imprese si occupa di produzione di imballaggi, come appunto la Proteco, mentre il 16,9% di macchine automatiche e tecnologie; il 12,3% tratta di commercio all’ingrosso di soluzioni per il packaging mentre il 9,6% di servizi specializzati.

Il primo settore, quello della produzione di imballaggi, fattura per il 44,5% soluzioni in plastica, per il 19,3% in metallo, per il 16% in carta e cartoncino, per il 14,3% in legno e per il 5,9% in vetro. Il 48,8% del fatturato di queste imprese arriva da vendite al settore alimentare e delle bevande, mentre quote variabili fra il 17,5% e il 15% ai settori, farmaceutico, cosmetico e del tissue. La mangimistica pesa per il 2,5%. L’esportazione pesa per 134,3 milioni di euro sui 585 milioni dell’ultimo anno disponibile: il settore che esporta di più è quello degli imballaggi in materiale plastico (49,8%), seguito dai materiali per l’imballo (22,4%) e da quelli in metallo (20,3%). Il trend complessivo a valore di questo settore industriale pavese è al di sotto (quasi il 3%) della crescita media annua mondiale del comparto che dal 2001 al 2017 è di circa il 5,4%. Si tratta comunque di un incremento superiore all’andamento del PIL nazionale, segno che l’industria del packaging pavese non produce soltanto per il territorio e per i consumi interni ma anche per l’estero.

Autore: Luca Maria De Nardo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer