Home » Imprese & Mercati » Automazione » Progettare macchine-Festo

Progettare macchine-Festo

0
1

0
0
0

Festo Portale H MotekI portali T e H sviluppati da Festo sono il 30% più veloci dei sistemi di manipolazione convenzionali. Grazie a risposte dinamiche proprie di un sistema ad asse lineare e costi di un sistema a cinghia dentata, sono particolarmente performanti per il transfer rapido di scatole al termine del processo di formatura, riempimento e chiusura. Questi due nuovi sistemi di manipolazione costituiscono una reale alternativa ai complessi e costosi sistemi robotizzati che utilizzano cinematiche delta e SCARA: Festo li fornisce pronti per il montaggio a bordo macchina e adattati a tutte le necessarie interfacce macchina.

Portale H ad alta velocità. Il portale 2D/3D distribuisce alimenti confezionati come le barrette di cioccolata nelle scatole. E’ in grado di coprire un’area di lavoro di forma rettangolare maggiore rispetto ai sistemi robotizzati con cinematica delta, che possono coprire solo aree di lavoro circolari o ellittiche. Un ulteriore svantaggio dei robot delta è il loro alto costo, la massa da installare di ca. 150 kg e l’ampio spazio di montaggio necessario. Festo Portale h Motek 2Il portale H invece è scalabile su qualsiasi corsa, presenta una costruzione molto piatta, un centro di gravità basso e un telaio molto più semplice dei veloci robot delta. Il profilo ottimizzato di accelerazione e frenatura permette corse di due metri e un metro sugli assi X e Y, con una precisione di 0,2 mm. Anche il modulo roto-lineare del portale H ad alta velocità è una soluzione ingegnosa: è formato da un albero cavo con passaggio di energia per il modulo Front-End e costituisce l’asse Z, sul quale è applicata l’unità di presa. Il modulo roto-lineare, con un’accelerazione di 20 m/s² ad una velocità di 1,5 m/s, permette la manipolazione di ventose per il vuoto e pinze meccaniche con carichi compresi tra 0 e 2 kg. Per entrambi i portali H e T, Festo ha sviluppato pacchetti completi comprensivi di controllore e componenti meccanici, per funzioni di trasferimento e posizionamento rapido e operazioni dinamiche di manipolazione e montaggio, con carichi da 0 a 3 kg per il settore dell’imballaggio. Per approfondire la tematica, visitare la sezione Festo apposita.

Autore: Luca Maria De Nardo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer