Home » Imprese & Mercati » Beverage » Risparmi energetici per Nestlé Waters

Risparmi energetici per Nestlé Waters

0
0

0
0
0

Sostenibilità ambientale ed economica devono andare di pari passo perché la prima diventi davvero un driver di sviluppo aziendale. Per questo quando nel 2010 Nestlé Waters ha avviato il suo primo programma di risparmio energetico e ha chiesto a Sidel di razionalizzare il consumo energetico di tutti i suoi impianti, la scelta è stata di concentrarsi sulle soffiatrici, che rappresentano circa il 70% del consumo energetico totale di una linea completa per l’imbottigliamento di bevande.
Dal primo Eco Audit pilota da parte di Sidel su due soffiatrici è scaturita la raccomandazione di installare sulla parte alta dei forni lampade munite di riflettori per mantenere il calore all’interno. Questo intervento ha fatto registrare sulle due macchine un risparmio energetico di circa il 20%, equivalente alla chiusura completa di venti forni per la produzione di preforme, senza compromettere il livello ottimale delle prestazioni.
A fronte dei risultati, il programma di risparmio energetico è stato adottato in tutti gli stabilimenti di Nestlé Waters del mondo. Alla fine del 2015, quasi 130 soffiatrici Sidel sono state convertite installando le Eco lampade con il riflettore. Il ritorno sull’investimento è calcolato tra 6 e 24 mesi. Negli stabilimenti statunitensi, per esempio, è stato possibile ridurre il consumo energetico delle soffiatrici fino al 25% e su scala mondiale Nestlé Waters è riuscita ad ottenere risparmi energetici per oltre un milione di euro.
Nell’ambito di un piano di miglioramento continuo in materia di sviluppo sostenibile, Sidel classifica le sue linee produttive in base al loro consumo energetico e analizza le cause dei potenziali sprechi di energia di tutti gli elementi della soffiatrice. Ha collaborato con Nestlé Waters anche per sviluppare un simulatore di risparmi energetici, in grado di classificare le soffiatrici in funzione del consumo e proporre soluzioni volte ad ottimizzarne le prestazioni.

Autore: Elena Consonni

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer