Home » Imprese & Mercati » Pharma & Cosmetics » Romaco diventa cinese

Romaco diventa cinese

0
0

0
0
0

Il 30 giugno è stata finalizzata la vendita del 75,1% delle quote Romaco Group al gruppo cinese Truking. In base all’accordo, entro il prossimo triennio Deutsche Beteiligungs AG (DBAG), firmataria del contratto, cederà anche il 24,9% delle quote rimanenti.

La strategia di rafforzamento di Romaco prevede l’ampliamento dei diversi siti produttivi, con l’iniziale costruzione di un nuovo impianto a Bologna mentre sarà presto inaugurato un laboratorio in Cina a supporto delle attività di R&S nella tecnologia di processo.

A fine luglio è previsto un workshop per il management Romaco presso la sede di Changsha, in Cina, dove sarà organizzato un incontro ai vertici con la partecipazione dei responsabili dei siti produttivi, commerciali e dei centri servizio.

Fondata nel 2000 dall’attuale presidente Yue Tang, Truking sviluppa sistemi progettuali per il settore farmaceutico così come per quelli cosmetico, alimentare e chimico.

A Karlsruhe, in Germania, si trova la sede europea di Romaco, proprietaria di sette marchi: le linee packaging Noack, Siebler e Bosspak sono prodotte a Karlsruhe mentre il packaging primario e secondario Macofar e Promatic a Bologna. Le altre due linee, Kilian e Innojet sono prodotte rispettivamente a Colonia e Steinen, in Germania.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer