Home » Packaging Words » Sistema di visione

Sistema di visione

0
0

0
0
0

Un sistema di visione è costituito dall’integrazione di componenti ottiche, elettroniche e meccaniche che permettono di acquisire, registrare ed elaborare immagini sia nello spettro della luce visibile che al di fuori di essa (infrarosso, ultravioletto, raggi X, ecc.). Le immagini possono altresì essere derivate da sistemi di acquisizione non ottici come ad esempio i sistemi ad ultrasuoni. Il risultato dell’elaborazione è il riconoscimento di determinate caratteristiche dell’immagine per varie finalità di controllo, classificazione, selezione, ecc. Da questa definizione sono quindi esclusi tutti i sistemi di pura acquisizione o memorizzazione delle immagini, sia in formato analogico che digitale. Si può effettuare una classificazione delle applicazioni dei sistemi di visione in base al tipo di informazione che viene ricavata dall’unità di elaborazione. Controlli di presenza. Il controllo di presenza è uno degli impieghi più frequenti dei sistemi di visione. E’ possibile controllare sia la presenza di interi oggetti, sia quella di uno o più particolari di un oggetto. Utilizzando algoritmi di riconoscimento, un sistema è in grado anche di verificare la mancanza di parti o il loro errato posizionamento. Allo stesso modo è in grado di eseguire conteggi, ad esempio di parti di diverso tipo che scorrono su un nastro trasportatore. Rilevamento Posizione/Bordi. Un altro tipo di applicazione che si incontra molto frequentemente è il rilevamento della posizione di oggetti, intesa sia come individuazione delle coordinate (x,y) dell’oggetto sul piano sia come controllo della corretta posizione di particolari all’interno di un oggetto. Lettura codici. Tramite un sistema di visione è possibile effettuare la lettura di codici a barre e di codici bidimensionali. Per la lettura di codici a barre vengono utilizzati tipicamente lettori ottici dedicati con tecnologia laser o CCD, che non rientrano nel settore dei sistemi di visione. I sistemi di visione vengono utilizzati per questa funzione in applicazioni in cui, oltre alla lettura del codice a barre, sia necessario eseguire altre verifiche o controlli, come
ad esempio la verifica delle date di scadenza di un prodotto. Controllo del colore e della tonalità. Sono funzionalità in cui la criticità è rappresentata dalle condizioni di illuminazione e dalla precisione e ripetibilità del sistema di acquisizione dell’immagine, piuttosto che dagli algoritmi di elaborazione. Esistono molti campi di applicazione che vanno dalla verifica della qualità di stampa, alla verifi ca del funzionamento e taratura automatica di monitor televisivi, alla misura del colore delle pietre preziose. (Riproduzione del testo Linee Guida per i sistemi di Visione Industriale di AssoAutomazione-ANIE)

Autore: Luca Maria De Nardo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer