Home » Varie » Normative » Ucima batte Cina e attende nuove mosse

Ucima batte Cina e attende nuove mosse

0
0

0
0
0

Ucima ha portato a termine un’importante azione per impedire la costituzione di una nuova commissione internazionale di normazione in seno all’ISO relativa a “Pharmaceutical preparation machinery”, che era stata proposta in maggio dalla Cina attraverso il proprio ente normativo SAC, candidandosi ad assumerne la segreteria.
Poiché questo avrebbe interessato le macchine per il confezionamento di prodotti farmaceutici, impattando su aspetti quali requisiti tecnici, aspetti safety, applicazione delle GMP…, già regolamentati per legge nelle varie aree geografiche, Ucima si è adoperata affinché tale richiesta non venisse accolta, muovendosi per sensibilizzare le principali associazioni europee e mondiali di rappresentanza dei costruttori di macchine per il packaging e i principali enti di normazione europei e mondiali al fine di bocciare la proposta cinese. L’azione di Ucima si è rivelata efficace: la proposta cinese ha ottenuto solo 8 voti a favore, 7 contrari e 22 astenuti, non raggiungendo pertanto la soglia richiesta dei 2/3 dei voti assembleari. Ucima continuerà a presidiare questo ambito e le presumibili prossime azioni della Cina al riguardo.

Autore: Elena Consonni

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Tags

Articoli simili

Login

Lost your password?
ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Sarai sempre aggiornato sulle novità e gli eventi di Packaging Observer